Sebbene non sia stata trovata alcuna firma o data, è stato effettuato un attento studio e analisi dello stile e della tecnica coinvolti nel dipinto e l'opera è stata attribuita a Hieronymus Bosch. La datazione del legno ha mostrato che l'anello di crescita più giovane risaliva al 1473 ed è stato ritenuto improbabile che il dipinto fosse iniziato prima del 1486. I quattro pannelli insieme raffiguravano "Quattro visioni dell'aldilà" e credenze cristiane tradizionali su ricompensa e punizione. Due pannelli mostravano il percorso verso l'Inferno per i peccatori, vale a dire "Inferno" e "Caduta dei dannati all'inferno". L'altra coppia di pannelli ha suggerito la ricompensa per le persone che hanno vissuto una vita retta, un "paradiso terrestre" e questo particolare pannello, "Ascesa dei Beati". Fu dipinto anche il rovescio dei pannelli, con un insolito effetto marmorizzato. In questa immagine, angeli vestiti e alati sembrano scortare le anime nude dei beati verso un corridoio segmentato o "tunnel di luce". Gli angeli e le anime beate guardano in alto verso la luce divina nello stretto e affusolato corridoio.

Sembrano aspettare il loro turno per ascendere. Uno degli angeli ha ali rosso vivo. Alla fine del tunnel sono presenti due figure e quella che sembra essere la sagoma di un altro essere angelico. Le due figure sembrano salutare o salutare la prima anima che viene scortata nel tunnel da un solo angelo. Ciò che è particolarmente interessante di questo dipinto è che Bosch sembra aver catturato idee moderne sulle esperienze di pre-morte. Non è noto se lo stesso Bosch avesse vissuto qualcosa di simile, ma chiaramente la sua immagine di salire verso un luminoso tunnel di luce per incontrare la famiglia e gli amici del passato, sembra corrispondere alle esperienze di pre-morte, che spesso i sopravvissuti descrivono. L'Ascensione del Beato si svolge a Venezia, nel Palazzo Ducale e più recentemente nel Palazzo Grimani dove questo pezzo e altre importanti opere di Bosch, sono oggetto di ulteriore conservazione e restauro al fine di garantire che queste stupende e antiche opere d'arte siano preservato per il futuro.