Introduzione

È riconosciuto per il suo uso di immagini vivide che illustrano concetti religiosi e morali all'interno della società. Hieronymus Bosch è anche ricordato come colui che produsse i primi bozzetti autonomi del nord Europa. Il suo lavoro di pittura utilizza anche un'iconografia sorprendente e talvolta apparentemente surreale. Prima della sua morte Hieronymus aveva dipinto diversi trittici su larga scala che includevano il Giardino delle delizie . Per tutta la sua vita e carriera Hieronymus ha usato la sua opera d'arte per mostrare le follie ei peccati che l'umanità commette e le conseguenze che seguono queste azioni. Hieronymus, nato nei Paesi Bassi di oggi, rimane uno dei più grandi enigmi dell'arte mondiale. Gran parte della sua vita personale è poco conosciuta a parte la sua opera d'arte che ha ottenuto riconoscimenti in tutto il mondo.

La vita familiare

Anche la sua famiglia era artistica e si ritiene che sia lì che ha acquisito le sue abilità pittoriche. Hieronymus padre, fratello e zii erano tutti pittori e commerciavano con i loro dipinti. I registri mostrano che è stato addestrato da uno dei suoi parenti molto probabilmente suo zio quando stava crescendo. Nel 1480 o 1981 sposò Alety Goyaerts den Meervenne. Sua moglie proveniva da una famiglia molto ricca, il che gli ha dato l'opportunità di godersi una vita agiata e il suo status sociale e la sua classe sono migliorati notevolmente grazie a questa unione. Hieronymus, che era cattolico, proseguì e si unì alla confraternita di Nostra Signora, che era un'unione religiosa locale dedicata alla Vergine Maria nel 1486. Hieronymus ottenne i suoi primi incarichi attraverso l'unione di questa confraternita, tuttavia nessuna delle opere del la fratellanza è sopravvissuta.

Punti salienti della carriera

Hieronymus Bosch era noto per le sue visioni inquietanti e oscure e ha colto l'occasione per guardare il mondo che lo circonda in modo critico attraverso il suo lavoro. Ad esempio, The Cure of Folly" (c. 1475-1480), prendeva in giro le pratiche mediche barbare e fuorvianti che venivano utilizzate a quei tempi. Anche Hieronymus Bosch era critico e rimproverava gli individui interessati solo alla ricerca e aggiungendo i loro piaceri terreni. "The Ship of Fools" (c. 1490-1500) è una di queste opere che ha dimostrato le sue opinioni sulle ricchezze terrene. Hieronymus Bosch ha trascorso gran parte della sua vita e carriera concentrandosi su temi religiosi. "The Haywain" ( c. 1500-02), un trittico, mostra Adamo ed Eva nell'interno del pannello laterale sinistro mentre il centro del pannello mostra contadini e ecclesiastici coinvolti in un comportamento peccaminoso.

Intorno al 1504 Bosch dipinse "Il Giudizio Universale", che mostrava la caduta dell'umanità. Iniziò a dipingere il trittico con la rimozione di Adamo ed Eva dal Giardino dell'Eden. Gli altri due pannelli che si trovano all'interno mostrano il mondo precipitato nella brutalità, nella trasgressione e nel disordine. Bosch creò un altro trittico, "La tentazione di sant'Antonio" (c. 1505-06), poco dopo. In questo, mostra una persona santa che rifiuta gli sforzi di una persona malvagia per cambiarla e arrendersi all'insidioso. C'è anche un piano per attirare sant'Antonio ed è tentato in diversi modi, ma nell'ultimo pannello appare scacciato da una folla di credenti.

Il Giardino delle delizie (c. 1510-15) è tra le opere successive di Bosch. Quest'opera rappresenta ancora una volta il declino del mondo attraverso comportamenti e azioni peccaminose, in particolare la lussuria che fa diventare improvvisamente buio un bellissimo giardino, come dimostrato nell'ultimo pannello del trittico. Questo lavoro, come anche gli altri suoi lavori, serve come un pezzo tangibile di lezione per questioni relative alla moralità.

Primi anni di vita

Bosch visse tutta la sua vita a Hertogenbosch, dove nacque nella capitale della contea olandese del Brabante. Anche il nonno Bosch Jan van Aken, morto nel 1454, era un pittore e il suo nome fu menzionato per la prima volta nei documenti del 1430. È chiaro che Jan aveva cinque figli, quattro dei quali erano pittori. Anthonius van Aken, padre di Bosch, è morto nel 1978 e ha agito come consulente artistico della Confraternita di Nostra Signora. Molte persone sono giunte alla conclusione che uno dei suoi zii o suo padre abbiano insegnato a Bosch come dipingere, ma nessuna delle loro opere è sopravvissuta per essere riconosciuta. Bosch è apparso inizialmente nei registri comunali nell'anno 1974 e viene nominato insieme a sua sorella e ai suoi due fratelli.

La città di Hertogenbosch era fiorente nel XV secolo all'interno della provincia del Brabante, che oggi si trova a sud dei Paesi Bassi. 4000 case furono distrutte nel 1463 da un incendio catastrofico a cui l'allora Bosch, che aveva circa tredici anni, potrebbe essere stato testimone. Bosch divenne un pittore molto popolare durante la sua vita e poté ricevere moltissime commissioni dall'estero. Nel 1488 divenne una delle confraternite di Nostra Signora, un religioso arciconservatore composto da 40 cittadini più influenti all'interno di Hertogenbosch e altri settemila membri provenienti da tutta Europa.

Vita privata

Come affermato in precedenza, Bosch sposò Aleyt Goyaerts van den Meerveen tra il 1479 e il 1481 e sua moglie aveva cinque anni più dell'artista. Si trasferirono nella vicina città di Oirschot, dove sua moglie aveva ottenuto un terreno e una casa dalla sua ricca famiglia. Dai registri della Confraternita di Nostra Signora risulta che Bosch morì effettivamente nel 1516. La sua messa funebre si tenne nella chiesa di San Giovanni il 9 agosto dello stesso anno. Durante la sua vita, Bosch produsse molti trittici. I trittici più famosi Il giardino delle delizie. Questo dipinto mostra il paradiso che Adamo ed Eva erano con molti animali sul lato sinistro del pannello e altre fantasie terrene con figure nude e frutti buoni e uccelli situati sul pannello centrale mentre è raffigurato l'inferno con punizioni fantastiche per diversi tipi di malfattori sul lato destro del pannello. Quando i pannelli esterni sono chiusi, lo spettatore può mostrare chiaramente vedere Dio che crea la Terra dipinta a grisaille. Tutti questi lavori di pittura hanno una superficie ruvida a causa dell'applicazione della vernice. Tuttavia, questo contrasta con il vecchio metodo dello stile pittorico fiammingo in cui la superficie liscia cerca di nascondere il fatto che il dipinto non è naturale ma creato dall'uomo.

Bosch non ha mai datato le sue creazioni artistiche e potrebbe averne segnato solo alcune (segni diversi non sono certo suoi). Rimangono oggi meno di 25 opere che possono essere attribuite a lui. Filippo II di Spagna si procurò gran parte delle creazioni artistiche di Bosch dopo la morte del pittore; pertanto, il Museo del Prado di Madrid ora rivendica alcune delle sue opere, tra cui Il giardino delle delizie.

Ricezione critica

Nei primi secoli si credeva regolarmente che l'artigianato di Bosch fosse motivato da peccati medievali e oscurassero le pratiche ermetiche. Altri immaginavano che il suo lavoro fosse fatto solo per solleticare e deliziare, proprio come i "grotteschi" del Rinascimento italiano. Mentre la specialità degli esperti più esperti era situata nell'universo fisico dell'esperienza ordinaria, Bosch si oppone al suo spettatore con, nelle espressioni dell'antiquario Walter Gibson, "un universo di sogni [e] brutti sogni in cui compaiono cornici lampeggiare e cambiare davanti ai nostri occhi." Nella principale documentazione nota delle creazioni artistiche di Bosch, nel 1560 lo spagnolo Felipe de Guevara scrisse che Bosch era visto semplicemente come "l'innovatore di creature e fabbricazioni". A metà del Seicento, lo specialista olandese di storia della lavorazione Karel van Mander ha descritto il lavoro di Bosch come comprendente "sogni meravigliosi e strani"; ciononostante, presumeva che le tele fossero "regolarmente meno affascinanti che spaventose a cui dare un'occhiata".

Nel ventesimo secolo, i ricercatori sono giunti a considerare la visione di Bosch meno incredibile e hanno riconosciuto che la sua specialità rispecchia le consuete strutture di convinzione religiosa della sua epoca. I suoi ritratti dell'umanità corrotta, le sue origini del Paradiso e dell'Inferno sono attualmente osservati come costanti con quegli scritti e sermoni educativi generalmente medievali. La maggior parte degli studiosi attribuisce alle sue composizioni una centralità più significativa di quanto si pensasse in precedenza e si sforza di decifrarla rispetto a una qualità profonda tardo medievale. È per la maggior parte riconosciuto che l'arte di Bosch è stata creata per mostrare verità particolarmente buone e ultraterrene e che le immagini rese hanno un'importanza esatta e pianificata. Come indicato da Dirk Bax, Bosch'.

Tuttavia, alcuni studiosi considerano Bosch un surrealista medievale proto-tipo e spesso vengono fatti paralleli con l'artigiano spagnolo del ventesimo secolo Salvador Dalì. Diversi studiosi tentano di decifrare il suo simbolismo utilizzando il dialetto della ricerca freudiana sul cervello. Tuttavia tali teorie sono normalmente respinte; come indicato da Gibson, "quello che chiamiamo moxie è stato criticato dalla chiesa medievale come peccato unico; quello che vediamo come il deflusso della personalità intuitiva era per il Medioevo i suggerimenti di Dio o del Diavolo".

Fascicolazione del suo lavoro

Il numero corretto delle opere sopravvissute di Bosch è stato oggetto di un'impressionante discussione accademica. Ha segnato solo sette delle sue opere d'arte, ed è vulnerabile se tutte le composizioni una volta attribuite a lui fossero davvero di sua mano. Ci si rende conto che dalla metà del Cinquecento in poi iniziarono a fluire vari duplicati e varietà delle sue raffigurazioni. Inoltre, il suo stile era profondamente potente e ampiamente imitato dai suoi vari aderenti. Nel corso degli anni, i ricercatori gli hanno attribuito sempre meno delle opere un tempo ritenute sue, e oggi solo 25 gli vengono attribuite definitivamente.

Morte

Bosch morì a Hertogenbosch nell'agosto del 1516 ma la data esatta non è ancora nota ma la sua messa funebre gli fu ospitata lo stesso mese del 9 agosto. Per quanto Bosch godesse del divertimento e della vita agiata quando era vivo, le sue opere anche ha attirato molto divertimento e importanza dopo la sua morte. Ad esempio, il re Filippo II di Spagna divenne una delle persone seriamente intenzionate a collezionare le opere di Bosch. "Il giardino delle delizie" è stato ad esempio appeso nella camera da letto del re per ricordare al monarca spagnolo di continuare a fare del bene e di essere sulla retta via.

Mancanza di documentazione sulla sua vita

Bosch non lasciò diari e lettere e le poche informazioni che si sapeva su di lui furono tratte dai brevi riferimenti all'interno dell'Hertogenbosch, e nei libri contabili e negli atti dell'ordine locale collegato alla Confraternita di Nostra Signora. Non si sa molto dei suoi pensieri o della sua personalità sul vero significato della sua opera d'arte. La sua effettiva data di nascita non è stata determinata con precisione. Questa era solo una stima del 1450 basata su un ritratto disegnato a mano che fu creato poco dopo la sua morte nel 1516. Da questo ritratto si vede un artista che è avanzato nell'età e probabilmente nei suoi primi anni settanta.