Tuttavia, quando è stata analizzata la notazione musicale all'interno del dipinto, si è scoperto che era opera di Thomas Crecquillon intorno al 1549. Crecquillon era un compositore olandese, attivo dopo la morte di Bosch. Un disegno a inchiostro di sette personaggi che emergono da un uovo per cantare da Bosch esiste e si tiene a Berlino, quindi gli esperti hanno ora concluso che Concert in the Egg, pur utilizzando chiaramente lo stile e il disegno preparatorio di Bosch, è stato completato da qualcun altro. Di conseguenza, l'opera è stata ora attribuita a un "anonimo seguace di Bosch". Il dipinto originale è un olio su tavola risalente al 1561 circa. È un pezzo affascinante con numerosi dettagli, idee bizzarre, umorismo e commenti sulla vita in quel momento. Dieci cantori emergono dall'uovo, forse il giogo suggerendo che siano bifolchi o "pazzi". Sono impegnati nel canto, seguendo la colonna sonora di Thomas Crecquillon e ignari di tutto ciò che accade intorno a loro e dei pericoli che vi si annidano.

L'artista sembra aver raffigurato persone che rappresentano tutti gli aspetti della popolazione del villaggio, dalla suora con il gufo in testa, a quello che alcuni esperti hanno ipotizzato sia un filosofo sciocco con gli occhiali e un imbuto in testa, ricco, vecchio, uomini, donne. Anche se dovrebbero cantare tutti dallo stesso spartito, le espressioni e le posizioni dei cantanti suggeriscono che il risultato non sarebbe un suono piacevole! Dando un'occhiata all'uovo, vengono utilizzati molti dei simboli e degli oggetti familiari di Bosch, in particolare gli uccelli e il cibo. Lo spettatore è in grado di individuare alcuni dei pericoli che circondano il gruppo. Ad esempio, rompendo l'uovo vicino alla creatura che suona il liuto, un ladro sta tagliando i cordoni della borsa dall'uomo che indica la musica.

Appena sotto, una mano sfonda il guscio e cerca di raggiungere il pesce grigliato, che anche un gatto sta osservando attentamente. A sinistra di questo, il fuoco brucia attraverso un villaggio. Ai lati dei cantori, rami spogli e appassiti si alzano dall'uovo. A destra i rami sostengono un cesto di cibi cotti che gli uccelli spazzini stanno per mangiare e a sinistra un serpente pende da un ramo. Alcuni hanno suggerito che questa sia un'anguilla e giocano sulla parola birra. Concert in the Egg è un'immagine affascinante che continuerà a stuzzicare e stuzzicare lo spettatore negli anni a venire con il suo sconcertante assortimento di personaggi e simboli.