Questo è un dipinto controverso e sebbene la sua autenticità sia stata verificata, ci sono state diverse occasioni in cui le sue origini sono state messe in dubbio. Gli studiosi del Museo del Prado sostengono che il dipinto sia stato eseguito da Bosch. Eppure, il Bosch Research Conservation Project ha verificato che uno dei seguaci di Bosch l'ha creato. Le immagini fantastiche tipiche di un dipinto di Bosch sono visibili nell'opera, così come le narrazioni. Come altri lavori nello stile di Bosch, esplora un concetto religioso, incoraggiando gli spettatori a esaminare le proprie scelte di vita e le relazioni reciproche. Il dipinto è organizzato in diversi riquadri e quello al centro raffigura la pupilla dell'occhio di Dio. In essa Cristo emerge dal sepolcro. Tutto intorno a Lui ci sono persone impegnate nei sette peccati capitali, che iniziano con l'ira e finiscono con l'orgoglio mentre le scene si muovono in senso orario dal basso.

I quattro angoli del layout mostrano le cose che le persone affrontano alla fine della vita terrena. Includono Death Of Sinner e Judgement. L'inferno può essere affrontato da coloro che non hanno accettato il sacrificio di Cristo per il proprio peccato. Il dipinto mostra quelli all'inferno torturati dai demoni, che apparentemente sono piuttosto divertiti ad avere la compagnia. Questa è stata una delle opere raccolte dal re di Spagna Filippo II, che potrebbe aver trovato i concetti presentati interessanti spunti di riflessione. Filippo II era un notevole collezionista d'arte e aggiunse in modo significativo l'impatto che le arti ebbero in Spagna. Era persistente nella ricerca di opere di Bosch e di molti altri artisti dell'epoca che presentavano idee interessanti. Il Prado è ora la sede di gran parte del lavoro di Bosch.

Hieronymus Bosch ha avuto un certo numero di seguaci, anche se il suo lavoro è stato talvolta considerato un po' pessimista in natura. Aveva una tendenza verso macabre rappresentazioni dell'inferno. Con il suo talento e le fantastiche immagini che è stato in grado di utilizzare in ciascuno dei suoi pezzi, questi hanno lasciato un'impressione duratura su molti spettatori. Il suo stile fantastico ha avuto un'enorme influenza sugli artisti del nord e il pittore rinascimentale olandese Pieter Brugel il Vecchio è stato uno dei suoi studenti più famosi. Il lavoro di Bosch si è spesso concentrato su una delle paure dell'umanità. Forse così facendo, l'artista sperava di suscitare introspezione. Il giardino delle delizie, come I sette peccati capitali e le quattro ultime cose, mette a confronto l'edonismo temporaneo e il piacere duraturo. Anche ora, alcuni spettatori sono confusi dal lavoro di Bosch. Non sanno cosa pensare delle persone che saltellano con le sirene nel Giardino delle delizie.

È interessante notare che le rappresentazioni letterali del peccato sono usate in I sette peccati capitali e le quattro ultime cose. Questo è diverso da Bosch ed è forse uno dei motivi per cui il Bosch Research Conservation Project afferma che il dipinto è stato concettualizzato da uno dei seguaci dell'artista. Le persone che esaminano l'opera d'arte possono vedere chiaramente peccati come l'ira e l'avidità, insieme all'occhio di Dio al centro che osserva tutto. Anche le punizioni sono raffigurate nell'opera. Sebbene questo dipinto sia abbastanza letterale e facile da capire, l'artista ha anche utilizzato diversi simboli in tutto il suo testo. Pentole d'oro vengono usate per far bollire coloro che sono mandati all'inferno per essere avidi e uno specchio viene posto davanti a una donna orgogliosa da un demone come punizione per ciò che l'ha consumata.

I sette peccati capitali e le quattro ultime cose potrebbero non sembrare grotteschi come alcuni degli altri lavori legati a Bosch. In The Haywain, un carro viene trainato da creature dalla testa di topo mentre uomini e donne combattono per unirsi agli amanti che saltellano in cima alla pila. Il carro è diretto all'inferno. La destinazione non è scontata in quel pannello ma in quello successivo i dannati vengono appesi ad arrostire o sventrati. Queste immagini non sono per i deboli di cuore. I fan di Salvador Dali e Edvard Munch potrebbero trovare qualche somiglianza nel loro lavoro e nei dipinti di Bosch. Questo perché Bosch ha contribuito a influenzare questi artisti, insieme a pittori come Pablo Picasso e MC Escher. Le creature ibride di Bosch sono visibili in molte delle opere che possono essere attribuite direttamente a Bosch. I sette peccati capitali e le quattro ultime cose non è l'unico pezzo che potrebbe essere stato dipinto da uno dei suoi seguaci. Ci sono almeno una dozzina di dipinti che potrebbero essere stati realizzati dalla sua bottega.

Sebbene Bosch sia associato al macabro, il suo senso dell'umorismo traspare in molte delle sue opere. Il suo dipinto L'estrazione della pietra della follia mostra un gruppo eterogeneo che rimuove la stupida pietra dalla testa di un uomo. Alcune delle scene de I sette peccati capitali e le quattro ultime cose prendono in giro anche le cose che consumano le persone. Il dipinto sembra chiedersi se gli sforzi per indulgere così pesantemente nella gola o nell'orgoglio alla fine valgano davvero la pena.